Incentivi per i servizi telematici nel settore turistico

Arrivano gli incentivi per la digitalizzazione delle offerte turistiche

Con il decreto del Ministero dei beni e delle attività culturali del 12.02.2015 sono state sbloccate le agevolazioni previste dal DL n.83/2014 a favore dei soggetti che decidono di digitalizzare le offerte turistiche. Per gli anni 2014, 2015 e 2016, infatti, viene concesso un credito d’imposta pari al 30% dei costi sostenuti per investimenti nella digitalizzazione dell’offerta.

Credito d’imposta pari al 30%

Sono ammessi all’agevolazione l’acquisto o la modifica di siti e portali web, la loro ottimizzazione per i sistemi di comunicazione mobile, l’automatizzazione dei sistemi di acquisto online e le attività volte a favorire l’ospitalità per persone con disabilità.

 

Il credito d’imposta, secondo quanto previsto dal decreto, è ripartito in tre quote annuali di pari importo, con un massimale (complessivo, non annuale) di 12.500 euro.

Possono accedere all’agevolazione tutte le strutture alberghiere, le residenze turistico-alberghiere, i marina resort, i condhotel, affitta camere, ostelli ed altri ancora.

Agevolazione tutte le strutture alberghiere

Secondo quanto previsto dal decreto, gli interessati dovranno proporre apposita domanda di agevolazione dal 01.01 al 28.02 dell’anno successivo a quello di sostenimento delle spese (per il 2014 entro 60 giorni dalla predisposizione dell’apposita piattaforma online), presentandola al Ministero competente con in allegato la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà relativa agli aiuti de minimis. In riferimento all’erogazione delle risorse, queste verranno assegnate secondo criterio cronologico di presentazione delle domande.

Non riesci a trovarci?

Contattaci per maggiori informazioni

( * )
( * )
( * )
( * )


Captcha
( * )

In relazione agli articoli 23 e 24 del D.Lgs. n. 196/2003 e al GDPR n. 2016/679


al trattamento dei miei dati personali qualificati come sensibili per le finalità di cui alla predette informative.