CMS - Content Management System nel Web 2.0

I Content Management System, letteralmente ”i sistemi per la gestione dei contenuti”, possono essere considerati tra gli elementi più importanti nella rivoluzione sociale e partecipativa del Web.

 

CMS (Content Management System). Nel Web 2.0 il contenuto può essere creato da tutti
Una delle caratteristiche alla base del Web 2.0 è infatti il concetto di User Generated Content, cioè quell’approccio democratico e multidirezionale che consente a tutti gli utenti di produrre attivamente contenuto.


Impedimenti di carattere tecnico e culturale nel Web di ieri
Gli ostacoli che nel Web di prima generazione impedivano l’intervento attivo e partecipativo degli utenti nella produzione di contenuti, non erano solo legati a fattori di carattere socio-culturale, ma anche a vere e proprie barriere di carattero tecnico, le quali limitavano la possibilità di intervento solo a coloro che disponevano di approfondite conoscenze informatiche e legate agli specifici linguaggi di programmazione web oriented.
Per costruire un sito web dinamico prima dell’avvento dei CMS era necessario conoscere linguaggi server-side quali PHP, ASP, JSP e altri, e i sistemi software per gestire i database (DBMS), quali, ad esempio, MySQL e PostgreSQL.
Questa complessità nello sviluppare ambienti web dinamici e interattivi, ha fatto si che da un lato ci fossero gli sviluppatori che creavano le piattaforme e dall’altro gli utenti, semplici fruitori di ambienti preconfezionati.



Le piattaforme CMS. Concetti base di funzionamento
Indipendentemente dallo scopo per la quale viene creata, una piattaforma CMS consiste in due parti distinte, anche se fortemente correlate; il lato front-end e quello back-end.
Il lato front-end altro non è che il sito web raggiungibile da tutti i navigatori attraverso l’indirizzo URL. Si tratta in sostanza del risultato ottenuto attraverso l’amministrazione tramite lato back-end, cioè la vera e propria centrale di gestione del CMS che consente di modificare il contenuto, l’aspetto e tutto ciò che influisce nella struttura del sito web. Il tutto senza possedere conoscenze tecniche di alcun tipo.
Oltre alla semplicità nel gestire l’intera struttura del sito web, l’altra particolarità è data dal fatto che il sistema accetta più utenti, ognuno dei quali potrà avere un diverso ruolo all’interno della gestione del CMS. 

 

Generalisti e Specializzati
Una distinzione che è importante fare all’interno del panorama dei Content Management System, è quella che distingue tra le piattaforme generaliste da quelle specializzate.
Le prime consistono in ambienti che, come dice il termine stesso, non sono sviluppati per scopi ben determinati, ma vengono messi a disposizione per differenti ambiti di utilizzo. 
I secondi, quelli specializzati, sono invece piattaforme che nascono da esigenze specifiche, tra le quali si possono individuare quelle destinate alla creazione di Blog, i sistemi dedicati all’e-commerce, gli ambienti orientati alla formazione online (LMSLearning Management Systems), gli ambienti collaborativi Wiki e tanti altri. 


Open Source e Piattaforme Proprietarie
La seconda importante distinzione è quella tra ambienti Open Source e Proprietari.
I primi sono caratterizzati da un’ampia community di supporto e sono spesso molto diffusi.

La loro ampia popolarità si paga però con i seguenti limiti:

  • molto spesso richiedono tempo e risorse/competenze specifiche per poter effettuare delle reali modifiche;
  • sono programmi solitamente complessi dal punto di vista dell'usabilità;
  • presentano incoerenze nel codice proprio perchè realizzati da una community. Tali incoerenze sfociano talvolta in reali contraddizioni;
  • non consentono una reale ottimizzazione finalizzata al web marketing, in quanto completamente orientate al contenuto.

 

I sistemi proprietari godono invece di un supporto dedicato e specifico da parte di figure specializzate, le quali si occupano di mantenere l’ambiente stabile e performante.
Le principali caratteristiche di questi ambienti sono:

  • lo sviluppo è interamente affidato a un pool di esperti, i quali forniscono anche un supporto su misura in base alle singole necessità;
  • l’interfaccia utente viene implementata attraverso logiche user-friendly;
  • il codice sorgente è più “pulito” in quanto ottimizzato secondo le esigenze specifiche;
  • la creazione e la gestione dei contenuti è perfettamente integrata con logiche di Web Marketing finalizzate a ottimizzare automaticamente le pagine per i motori di ricerca.

 

WEBMAORI crede fortemente in questi strumenti, ed è per questo che ha sviluppato una propria piattaforma interna chiamata K-MAORI, in grado di fornire elevata personalizzazione in base alle specifiche esigenze del Cliente, il quale diventa autore, revisore e controllore autonomo dei contenuti presenti sul proprio sito web.
Inoltre, grazie ai numerosi strumenti di elaborazione delle immagini online, è semplice sfruttare la piattaforma K-Maori per creare complete photo gallery da inserire in tutta autonomia all’interno del proprio sito web.
Il tutto attraverso un ambiente estremamente intuitivo da usare e fortemente improntato al Web Marketing, mediante il quale i contenuti vengono dinamicamente ottimizzati, permettendo ai siti web sviluppati con K-Maori di posizionarsi naturalmente nelle SERP (Search Engine Results Page) dei motori di ricerca.

 

Scritto da Mauro Ventura

Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.